Studio Dentistico per bambini

Instaurare un buon rapporto col dentista fin da bambini vuol dire agire sulla prevenzione anziché sulla cura della bocca, insegnando fin da piccolo a preservare la salute dei propri denti per sempre.
 
La prevenzione ed il mantenimento dei denti da latte sani è propedeutico ad uno sviluppo morfologico, funzionale e sensoriale di tutto ciò che è inerente alla bocca e con questa interagisce, contribuendo ad una crescita armonica complessiva del bambino.
COME PREPARARE IL BAMBINO ALL'APPUNTAMENTO?
Per far sì che la prima visita dal dentista risulti un’esperienza positiva per il bambino è opportuno che i genitori seguano una serie di indicazioni:
  • fissare l’appuntamento in un giorno in cui il bambino non abbia già mille altri impegni prima di quello fissato col dentista
  • permettere al bambino di vestirsi col suo abbigliamento preferito per aumentarne le aspettative di un’esperienza piacevole
  • preparare il bambino alla visita con positività e serenità, utilizzando sempre esempi positivi per spiegare che il dentista è una figura amica
  • evitare di trasmettere le proprie ansie e paure al bambino
  • durante la prima visita sarà opportuno stare con il bambino, mentre per gli appuntamenti successivi il personale dello studio si occuperà di accompagnarlo alla poltrona. Questo è il metodo migliore per creare uno stretto rapporto di fiducia tra bambino e dentista
  • si consiglia di effettuare la prima visita dal dentista in assenza di dolore ai denti in modo che la situazione sia piacevole e non traumatica per il bambino
  • comunicare al bambino dell’appuntamento pochi giorni prima dell’evento, evitando di enfatizzarlo troppo.
DI COSA SI OCCUPA IL DENTISTA DEI BAMBINI?
Igiene e prevenzione: Non è mai troppo presto per iniziare a guidare i bambini verso buone abitudini d’igiene orale. Dai 2 ai 4 anni bisogna sviluppare l’abitudine a lavarsi i denti regolarmente; è importante per i bambini ma anche per i genitori, i quali sono tenuti a dare il buon esempio: i bambini amano emulare il genitore! Il dentista insegnerà al bambino e genitori a mantenere una corretta igiene della bocca e metterà in essere tutte le azioni per prevenire la formazione delle carie, mediante la sigillatura dei solchi, applicazioni topiche di fluoro.
 
Cura: Di solito i primi dentini compaiono a intorno ai 6 mesi ma non è una regola fissa; alcuni iniziano precocemente, altri con maggior calma. Anche il completamento della dentizione da latte, formata da 8 incisivi, 4 canini e 8 molari, può avvenire in periodi variabili, di solito tra i 24 e i 30 mesi. La caduta dei primi denti decidui di solito avviene intorno ai 6 anni. Dapprima cadono gli incisivi superiori, poi i canini, poi i molari. Contemporaneamente alla caduta degli incisivi, compaiono i primi molari permanenti. In questo lasso di tempo in cui i denti decidui si trovano in bocca potranno cariarsi. 
Nonostante andranno sostituiti dai permanenti, sarà opportuno curarli, non solo per evitare che diventino fonte di dolore o di infezioni, ma anche per evitare che vadano perduti prima che il dente permanente sia pronto a prenderne il posto. La perdita precoce può provocare lo spostamento degli altri denti, deviando o impedendo al definitivo di sistemarsi in maniera corretta al suo posto. Compito del dentista dei bambini sarà quello di curare tali carie e permettere al dente da latte di adempiere la propria funzione fino al termine.
 
Ortodonzia: La branca dell’odontoiatria applicata per una giusta funzione masticatoria, fonatoria e estetica. Si occupa del mantenimento, del ripristino o della creazione del corretto rapporto osseo tra i mascellari, del corretto rapporto tra le arcate dentarie e dell’allineamento dei denti. Si occupa quindi non solo dell’allineamento dei denti a fini estetici ma anche, e soprattutto, di ripristinare una giusta funzione dell’apparato stomatognatico. Quando si occupa delle alterazioni miofunzionali può esser necessaria la collaborazione con osteopata e logopedista. Sono ormai accertate le correlazioni che esistono tra sviluppo delle ossa mascellari, l’ allineamento dentale, le funzioni della muscolatura periorale e  della lingua, con la postura la funzione ed il movimento di altri distretti.
E' BENE SAPERE CHE:
La postura rappresenta la risposta che l’organismo attua alle sollecitazioni dovute alla forza di gravità, in rapporto con l’ambiente che ci circonda e con gli obiettivi del movimento. 
Lo studio della postura coinvolge numerosi professionisti della salute che sono portati a collaborare tra loro, ognuno per quanto riguarda la propria area di competenza: odontoiatra, ortopedico, oculista, osteopata, posturologo, logopedista. La bocca e il piede sono parametri fondamentali poichè sono parte integrante del sistema posturale, funzionando da stazione d’entrata e di uscita di informazioni propiocettive ed esterocettive. Questo equilibrio è regolato da un meccanismo reciproco, un alterazione  cranio-mandibolare può influenzare la posizione della colonna vertebrale, del bacino e del piede con conseguente compensazione, mentre un’alterazione posturale di tipo ascendente può influenzare la posizione cranio-mandibolare, costringendo la mandibola ad assumere una posizione scorretta.
E’ quindi importante controllare ed eventualmente correggere in fase di crescita eventuali asimmetrie mandibolare e squilibri dei contatti o di allineamento dei denti, e tutte quelle parafunzioni potenziali di patologia.

Contattaci

Piani di cura personalizzati per soddisfare le esigenze di ogni nostro paziente!
Fissa il tuo primo appuntamento!

Indirizzo Via Enrico Cialdini 43
10138 Torino TO

Email studio@email.com